Nessun dubbio sul fatto che il Panettone abbia ormai raggiunto lo status di dolce iconico per eccellenza. Vediamo insieme l’evoluzione del mercato del panettone, immancabile protagonista nelle tavole italiane, e le previsioni per quest’anno. Dall’Osservatorio di mercato di CSM Ingredients emerge che siano 13,8 milioni le famiglie che hanno gustato questo dolce durante le feste nell’ultimo Natale. Di questi, 6.6 milioni si sono indirizzati verso una proposta di marca industriale, mentre il restante 38% ha optato per un panettone di fattura artigianale. 

Il mercato dei prodotti da ricorrenza

Il comparto più ampio dei prodotti da ricorrenza – di cui la pasticceria lievitata fa parte – ha evidenziato nella sua totalità una crescita del +4,6% nel corso della ultima Campagna Natale. I risultati dell’Osservatorio evidenziano che la quota di coloro che acquistano prodotti di pasticceria lievitata è rimasta pressoché stabile da un anno all’altro e numericamente consistente. 

Coloro che acquistano entrambe le categorie panettoni e pandori è diminuita. Aumenta invece la share di coloro che comprano esclusiva – mente il panettone (+6% rispetto alla precedente campagna Natale), denotando polarizzazione dei gusti. 

Acquisti e preferenze 

Il lievitato con ricetta “tradizionale” rimane il preferito degli intervistati, mentre le specialità – siano esse panettoni o pandori – sono più apprezzate tra i giovani e i residenti al Sud. I prodotti artigianali mantengono saldamente una preferenza del 10% degli italiani. Le private label rimangono stabili, scelte principalmente al Centro e Nord Italia. 

Il Panettone artigianale è acquistato da oltre il 10% degli acquirenti di questa categoria, con una penetrazione sempre maggiore (+1% rispetto all’anno precedente) e con una distribuzione uniforme sul territorio italiano, mentre il prodotto industriale vede ormai la private label catturare 7 acquirenti su 100, con un significativo tasso di crescita (+7%) a discapito dell’industria di marca e con accentuazioni significative soprattutto nel Nord Ovest del paese. 

Occasioni di consumo del panettone

Quasi la metà degli acquisti di panettoni viene destinata al consumo durante le festività, mentre un terzo è acquistato per essere consumato a casa, con amici o come regalo. I prodotti artigianali risultano essere la prima scelta per feste e regali, mentre i prodotti a marchio privato (del distributore o di fantasia) sono maggiormente acquistati per il consumo in casa (destinazione d’uso che risulta invece in calo sia per I panettoni artigianali che per i brand mainstream e premium). 

Tra le nuove occasioni di consumo, emerge quella legata al momento della colazione, che vede il panettone come proposta alternativa ai prodotti di qualità ed alla piacevolezza del gusto tipica del prodotto. 

Il mercato del panettone artigianale

Il panettone artigianale mostra un rialzo (media Italia) di quasi 4€/ kg, generando una perdita di acquirenti di circa 200K famiglie rispetto all’anno precedente. Il totale parco acquirenti rimane comunque consistente (con crescita degli esclusivisti) e arriva ad attestarsi sui 3,2mio famiglie. L’approccio mostrato è verso basket più piccoli rispetto al passato, ma più frequenti e per occasioni di consumo mirate. 

Il formato che tende a prevalere è sempre quello del chilo, che rappresenta circa 3 panettoni artigianali su 4, mentre le vendite rimangono concentrate sul mese di dicembre (80% degli atti di acquisto; +6% verso ap). 

7 consumatori su 10 hanno aumentato gli acquisti di panettoni artigianali con driver di acquisto allineati all’anno precedente e la qualità risulta essere il principale motivo di acquisto. 

Le previsioni per Natale 2023

Circa 4 persone su 5 intendono comprare prodotti lievitati natalizi. Tra questi, 1 su 10 predilige solo panettoni, mentre i restanti dichiarano che acquisteranno anche i pandori. L’intenzione d’acquisto aumenta per tutte le varietà ed in particolare per i prodotti farciti. Le donne si dichiarano maggiormente interessate ad acquistare panettoni/pandori farciti, mentre i più giovani (25-34) sono più attenti ai prodotti free from (senza lattosio e senza glutine). 

La grande maggioranza dichiara che manterrà invariati gli acquisti per i panettoni industriali. Mentre 4 shopper su 10 di panettoni artigianali hanno intenzione di aumentare gli acquisti. 

Condividi