Da qualche anno si è molto diffuso l’utilizzo del carbone vegetale nei prodotti da forno. Tra grissini, taralli, gallette e fette biscottate troviamo anche la brioche al carbone vegetale. Di colore nero, le brioches al carbone vegetale presentano una ricetta molto simile a quella dei cornetti normali con l’aggiunta del carbone vegetale, o carbone attivo, all’impasto.

pane-carbone-vegetale

Il carbone vegetale fa bene?

Il carbone vegetale, detto anche “nero vegetale” o “carbone attivo”, è una forma di carbone polverizzato ottenuto dalla decomposizione del legno in assenza di combustione. Per produrre il carbone vegetale infatti bisogna seccare ad alte temperature, in atmosfera modificata povera di ossigeno, i legni di diversi alberi (pioppo, salice, betulla…) o di gusci e noccioli di frutta seccati.
Nei croissant il carbone vegetale viene impiegato soprattutto come colorante.

Il carbone vegetale è stato al centro di numerosi dibattiti, tra chi sosteneva che avesse proprietà benefiche e chi sosteneva al contrario che fosse tossico.  
L’EFSA (Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare), a seguito di studi scientifici, ha concluso che il carbone vegetale utilizzato come colorante negli alimenti non presenta problemi di sicurezza.
Non rilascia sostanze di natura tossicologica ed è considerato sicuro, tanto da essere ammesso in un’ampia gamma di integratori alimentari. È inoltre riconosciuto che il carbone vegetale ha effetti benefici sul tratto intestinale, contribuendo a ridurre la flatulenza.

carbone-vegetale

Brioche al carbone vegetale ricetta

Sebbene la quantità di carbone consentita come colorante alimentare non è sufficiente a svolgere un effetto benefico, l’uso del carbone nella brioche al carbone vegetale non presenta alcuna criticità

Al contrario, il leggero sapore di affumicato del cornetto al carbone vegetale si sposa con moltissime guarnizioni, dandoci la possibilità di scoprire nuovi abbinamenti. 

Ecco quindi le nostre farciture per gustare al meglio le brioches al carbone vegetale:

  • Cornetto al carbone vegetale e confettura di lamponi.
    Il gusto dolce e leggermente acido del lampone esalta l’aroma affumicato della brioche creando un abbinamento perfetto.
  • Brioche nera al carbone vegetale e crema al burro.
    La crema al burro, ideale anche per la farcitura dei cupcakes, crea con il carbone vegetale un contrasto di colore e sapore unico nel suo genere.
  • Brioche al carbone vegetale con crema di pistacchio.
    La cremosità del pistacchio forma un dolce connubio con il sapore del carbone, talmente buono che non riuscirete più a fermarvi.

La farina perfetta per preparare i vostri croissant al carbone vegetale? La farina Waldkorn Crossant & Brioche, ovviamente! Scopritela qui:

Condividi